La Lista delle Cose Sì

Zanzana è in forte difficoltà. Non vuole però ammorbarvi, né ammorbarsi, con l’elenco delle cose che non vanno o con la descrizione, a uso e consumo degli ultimi illusi, di quello che sono diventate le aziende in Italia oggi. Farà perciò una Lista delle Cose Sì, relativa alla sua nuova vita, dopo aver cambiato Compromesso di Sopravvivenza. Si tratta di un’abitudine che aveva preso al Vecchio Compromesso di Sopravvivenza: dopo un viaggio, mentre aspettava un aereo per tornare finalmente a casa, a volte faceva un elenco delle cose positive che erano successe (Cose Sì) e di quelle negative (Cose No), per vedere il viaggio nella prospettiva più obiettiva possibile, sia dal punto di vista personale che professionale. Questa volta farà solo l’elenco delle Cose Sì, cercando di trovarne almeno dieci, per darsi il coraggio di iniziare una settimana che preferirebbe cancellare dal calendario (come forse sapete a Milano inizia il Salone del Mobile, che Zanzana non potrà godersi, potete immaginare come mai…).

La Lista Perfetta

La Lista Perfetta

Lista delle Cose Sì, in ordine casuale:

1. Zanzana fa 12 km al giorno in bici, andata e ritorno dal Compromesso di Sopravvivenza: è molto probabile che diventerà una grande gnocca, nonostante l’età non verdissima.

2. Zanzana ha una Posizione: a parte il fatto che una posizione si può sempre rivendere, Zanzana ha finalmente riempito le aspettative silenziose che sentiva su se stessa, sia dall’interno che dall’esterno. Ora si sente molto più leggera, accarezzando il sogno che il prossimo passo potrebbe essere un’esperienza di non lavoro, non di ulteriore potere o prestigio.

3. Zanzana ha leggermente migliorato la sua Situazione Pecuniaria: a parte il fatto che Zanzana aveva da tempo quasi eliminato tutte le spese che non fossero cibo, bollette, affitto, orto, qualche viaggio e qualche cavallo, ora può andare al mercato del sabato e caricare sul carrello, se affamata, un numero di chili di alimenti che trascina a fatica (tranquilli: Zanzana è in grado di divorare tutto ciò che acquista, non butterà via niente).

4. Zanzana può finalmente vedere da vicino come funziona un’Azienda: capirete che si tratti di un piacere veramente sottile, visto che il suo risultato più immediato è che Zanzana si arrovelli buona parte del suo tempo per trovare un modo che le consenta di fuggire dal Mondo del Profitto, con buona pace dei Mont Blanc e di Fornello che ci vorrebbero portare alla tomba lavorando.

5. Zanzana lavora con colleghe e colleghi da tutto il mondo: prima si concentrava su una parte del mondo, ora ha tutto il Globo. Questa è una Cosa Sì molto preziosa e stimolante, della quale va particolarmente fiera.

6. Zanzana è entrata in un ambiente nuovo, e non si sa mai chi potrebbe conoscere: estendere il mondo delle relazioni professionali è sempre qualcosa che può portare benefici inaspettati (Zanzana non ha trovato il nuovo Compromesso per via di conoscenze, ma si è potuta comunque rivendere le reti che aveva costruito con un certo impegno).

7. Zanzana ha un Compromesso di Sopravvivenza in un nuovo Quartiere: nonostante la fatica per raggiungerlo e il fatto che il quartiere sia più spento del precedente, Zanzana è contenta di conoscere una nuova zona di Milano, per giunta più popolare e meno trendy.

8. Zanzana si sposterà presto con il Compromesso di Sopravvivenza a meno di 3 km da casa: ogni giorno, Zanzana pensa che deve sopravvivere almeno fino a ottobre, quando il Compromesso di Sopravvivenza si sposterà a una distanza accettabilissima sia da casa che dall’orto, cosa che forse la renderà meno scattante fisicamente ma di certo meno isterica, visto che potrà risparmiarsi almeno un’ora al giorno nel traffico.

9. Zanzana lavora con una persona veramente valida: non servono commenti (si tratta di una collega).

10. Zanzana ha il Compromesso di Sopravvivenza in un palazzo con un portinaio gentilissimo: un sorriso e un saluto decente sono un’ottima colazione anche in giornate pessime.

Di certo ci sarebbero molte considerazioni da fare, anche solo in base a queste poche righe, rispetto a quello che veramente ci rende felici nella vita; in ogni caso Zanzana si avvia più tranquilla a cercare di superare un’altra settimana.

Annunci

Cambiare Padrone

Cambiare Padrone

Cambiare Padrone

 
Un bel giorno ti svegli, e non devi più andare nello stesso ufficio. Non sai bene come sia successo, ma tutto è cominciato con un sibillino messaggio su Linkedin, quando pensavi che tutto fosse perduto. In omaggio a quel momento, ora dedichi un’attenzione maniacale al social network, forse chiedendoti quanto durerà il nuovo Compromesso di Sopravvivenza. Hai risposto, ti hanno chiamata, hai confezionato di corsa un curriculum in inglese nel primo ufficio. Sei andata al colloquio, mille complimenti poi tutto tace per tre settimane. Alla fine sei sempre quella che ai colloqui va benissimo, ma poi prendono un’altra. Di colloquio non ne hai fatto uno, ma almeno tre, uno dei quali con annessa interrogazione da parte della Regina. Alle fine prendono te, e non puoi fare a meno di chiederti chi dei colleghi che conosci abbia rifiutato affinché ti ripeschino. Ti capita spesso di essere ripescata, per un colpo di fortuna ti era successo anche per il Master di Cagliari. Nel frattempo nel primo ufficio sei molto nervosa, non sopporti più tutte le stupidità quotidiane di cui sono intessute le tue giornate. Non sai ancora se e come ne dovrai sentire di simili al nuovo Compromesso, ma qualcosa di te pensa sempre che se è arrivata un’opportunità, dovrà senza dubbio portarti qualcosa di buono.

Non l’hai detto a nessuno, o meglio, l’hai detto a pochi, anche se tante volte vorresti raccontare tutto a tutti. Ti sei resa conto che la cartomante incontrata a Ortakoy aveva azzeccato, e non vedi l’ora di raccontarlo agli amici che ti avevano accompagnata. Speri che questa sia l’unica parte della previsione che si avvererà, evitando le altre, che parlano di solitudine e malattie, ma ne dubiti.

Arriva il giorno in cui lo dici, e crei scompiglio. Cerchi di fare le cose come vanno fatte, senza ribaltare il tavolo, senza abbandonare il Compromesso da un giorno all’altro. Non ne sei pentita, ma forse non è stata la decisione migliore.  Inizi a dirlo anche ai colleghi più vicini, e ti dispiace: non avresti voluto metterli in una situazione spiacevole. Siete andati a pranzo l’ultimo giorno, e ti hanno fatto un regalino per l’orto. L’ultima settimana la passerai in Turchia, allora inizi a dirlo a tutti: quello che davvero ti stupisce è l’ondata d’affetto. Vorresti portare con te molte persone, ma davvero non è possibile. Se però sicura che quello che ti è capitato, oltre ad aver confortato te, sia stato utile anche a tante altre, a far pensare loro che davvero una speranza c’è, che non bisogna rassegnarsi, che non è vero che le aziende abbiano l’ultima parola su tutto e che una dipendente valga l’altra: l’hai letto negli occhi delle colleghe.

La mattina della partenza per Malpensa ti chiama I., per svelarti in via non ufficiale che nell’ultimo viaggio ti accompagnerà un cane da guardia: hai dovuto aspettare sette anni prima di poter avere compagnia in un viaggio! L’obiettivo di questo inseguimento non è chiaro: hai dato un mese di tempo perché ti venisse affiancata una persona e non si è visto nessuno, e adesso mandano uno di corsa all’aeroporto, da un giorno all’altro, per controllarti. Si illudono che basti davvero poco.

Cane da guardia

Cane da guardia

Vista la presenza del compagno di viaggio, avvisi le amiche e appena le vedi racconti i dettagli: nessuno sapeva ancora nulla. Ancora una volta, ti meravigli di come le persone che segui da anni al lavoro non aspettassero altro che un’occasione per poterti aiutare. Ne sei lusingata e non puoi credere che tutto quello che hai fatto per anni, senza che nessuno te l’avesse chiesto e senza che gli venisse attribuito alcun valore particolare, sia quello che oggi ti sei potuta rivendere.

La tua vita è oggi molto cambiata, non sei sicura che ciò sia avvenuto in meglio; ti è sembrato però di aver completato qualcosa che fosse necessario fare, oltre ad aver ovviato a delle stringenti necessità materiali. Ora sai che hai raggiunto quello che ci si aspettava da te, e che forse per alcuni anni ti eri aspettata anche tu: ti sembra perciò che alcuni progetti avranno più spazio, saranno più liberi perché nulla mancherà in quello che li ha preceduti. Ti rimane però anche l’amara sensazione che rimarranno solo sogni.

Cavalli in campagna

Cavalli in campagna

Apri un Blog, e ricevi Regali

English Version here

Oggi Zanzana, quando è tornata dal Compromesso di Sopravvivenza, ha trovato un regalo: una busta, proveniente dagli Stati Uniti, con dentro “I Graffiti della Rivoluzione”, libro del giovane blogger, giornalista e attivista libanese Hani Na’im, sulla rappresentazione grafica delle primavere arabe attraverso i graffiti nelle strade.

Graffiti della Rivoluzione, la copia di Zanzana

Graffiti della Rivoluzione, la copia di Zanzana

Si tratta del secondo regalo ricevuto grazie a questo blog, il primo è descritto qui. Di certo questo blog non rende denaro, ma procura dei doni preziosi 🙂 Zanzana deve questa piacevole sorpresa alla generosità di Octavia Nasr, giornalista libanese della quale ha tradotto “Maryam: un nome, due storie – prima parte” e “Il 2012 Anno della Donna Araba?” , traduzioni tra l’altro molto apprezzate dall’autrice. Un giorno l’amica Octavia, che ha collaborato con Hani Na’im, ha annunciato sulla sua pagina Facebook la disponibilità di tre copie del libro per i suoi lettori più affezionati: Zanzana si è fatta coraggio, e le ha scritto che le sarebbe piaciuto riceverne una. Octavia le ha risposto che il libro era in arabo…e Zanzana le ha ricordato che ciò non sarebbe stato un grosso problema! Così, dopo qualche settimana, il libro è arrivato, e Zanzana ne è piacevolmente sorpresa ed eternamente grata a Octavia. Sicuramente Zanzana vi parlerà del libro, e del suo autore, che ha un interessante blog qui; per adesso, potete leggere qualcosa sul tema qui. Zanzana si gode il piccolo piacere di sfogliare un libro in arabo, con una dedica scritta per lei, cosa che non capita tutti i giorni a Milano; sarà anche vero che ormai online abbiamo accesso a tutto, e che potremmo comprare libri in qualsiasi lingua ricevendoli comodamente a casa, ma rimane comunque una grossa differenza rispetto a farsi una passeggiata in una libreria di Beirut o di Damasco. Zanzana si chiede con nostalgia se sia ancora aperta una delle librerie in cui andava spesso a Damasco, vicino all’hotel Semiramis, e di cui purtroppo non ricorda il nome.

Follow Zanzana’s Twin Sister!

ZanzanaZANZANAGLOB is happy to announce that she has a twin sister: ZANZANAGLOB International!

The page you are reading will soon turn completely into Italian, and you will find new posts published in English here: in this way, Zanzana will try to give a clearer space to different subjects, posts, readers and languages!

The old posts in English will remain on both the pages, at least for a while, and they are already published on the new one.

Zanzana has also added a link, leading you to the new page, on the left sidebar of the blog, you can find it just inside the widget “Zanzana in English”.

Zanzana invites all her English speaking readers to join her twin sister and enjoy!

Zanzana and the Liebster Award

Liebster Blog Image

Liebster Blog Image

Zanzana has discovered she was nominated for the Liebster Blog Award! Thanks to our friend Samantha, from food flavor fascination, a very interesting blog where you can find many recipes, combining different tastes and culinary traditions. This was a really unexpected pleasure, which we really hope our young blog to deserve. Zanzana also believes this can be a nice occasion to meet new bloggers and to get in contact with them.

Liebster Award Rules and Requirements

1. Post eleven facts about yourself.
2. Answer the questions the tagger has set for you and create eleven questions for people you’ve nominated.
3. Choose eleven people (with fewer than 200 followers) to give this award to and link them in your post.
4. Go to their page and tell them.
5. Remember, no tag backs.

Eleven things about Zanzana

1. Zanzana is proudly Italian

2. Zanzana really loves to learn other languages

3. Zanzana could not survive without her bycicle

4. Zanzana discovered cooking as one of the best forms of creativity

5. Zanzana’s favourite animal is the horse

6. Zanzana learned to love working with her hands

7. Zanzana would like to relocate in the countryside

8. Zanzana really misses the time spent in Damascus

9. Zanzana would like to learn sewing

10. Zanzana learned how to swim at 30

11. Zanzana is a beginner housewife.

Zanzana answers questions

  1. What’s your favorite TV show? Well, difficult question as I don’t watch so much TV. At the moment, I would say Crozza nel Paese delle Meraviglie, an Italian Satyrical Show.
  2. Do you have a special talent? I am a quick reader and learner.
  3. Where would you go for a dream vacation? To Brasil.
  4. Who is your hero? Gino Strada, from the Italian medical association Emergency.
  5. What is your ultimate burger? Any sort at RetroBurger, Cagliari, Sardinia
  6. What is your dream job? At the moment, Horse Farmer…
  7. Do you have any pets? No, unfortunately no.
  8. What was/is your favorite subject in school? Literature and Languages.
  9. If you could go back in time, what era would you go to and why? Italian Renaissance, for its cultural charme.
  10. What is your favorite dish? Pasta al pesto!
  11. What’s one thing you love about yourself? I do not take myself too seriously.

Questions for the nominees

1. How would you define yourself?

2. Which languages do you speak?

3. What is your favourite mean of transportation?

4. What do you feel when you cook?

5. What is your favourite animal?

6. What do you normally read?

7. Where would you like to live?

8. Is there a city you feel you really belong to?

9. Do you grow any vegetables at home?

10. How would you define Fashion?

11. What would be your first wish for your letter to Santa Claus?

And here you can find Zanzana’s nominees! (in alphabetical order)

Airstream Family

Flora’s table

Homemade With Mess

Life Among Horses

Life’s Unexpected Blessings

Midnight Visitor

Mule Diaries

Ponies at Home

The Iceland Experience

The Nature View

The Search for My Missing Happyness

Keep in Touch!

liebster