La Siria in rovina

Mentre gran parte dell’attenzione dei media si è concentrata di recente sull’uragano Sandy e sulle elezioni presidenziali americane, la terribile guerra civile in Siria continua. In alcune zone, le cose sono peggiorate. Bombardamenti aerei di quartieri civili, il fuoco micidiale dei cecchini, combattimenti brutali per le strade, assassinii, esecuzioni sommarie sono ormai divenute la norma in Siria. Gli accordi di cessate il fuoco sono falliti, le forze ribelli rimangono disorganizzate, la possibilità di un intervento dall’estero rimane bloccata, e non sembra formarsi nessun percorso di pace. Circola ora la notizia che la Gran Bretagna stia cercando delle soluzioni per aggirare l’embargo, in modo da rifornire di armi i ribelli. Il Presidente siriano Bashar al-Assad rimane provocatorio, e afferma in una recente intervista a Russia Today che ha in programma di “Vivere e morire in Siria”, aggiungendo poi “Sono più forte di Gheddafi”. Riportiamo di seguito alcune immagini recenti di questo sanguinoso conflitto, scegliendo tra quelle pubblicate su the Atlantic, Syria in Ruins, 8 novembre 2012  , in occasione di “Siria, I Care” blogging day, 11 novembre 2012. Maggiori informazioni sulla pagina Facebook dell’evento.

Distruzione causata dai bombardamenti nella zona sudorientale di Aleppo, 27 ottobre 2012 (AP Photo/Narciso Contreras)

Colonna di fumo dopo un bombardamento delle forze governative presso Hamouria, vicino a Damasco, 29 ottobre 2012 (Reuters/Shaam News Network)

Colonna di fumo dopo un bombardamento delle forze governative presso Hamouria, vicino a Damasco, 29 ottobre 2012 (Reuters/Shaam News Network)

Edifici distrutti presso Khaldiye, Homs, 7 ottobre 2012 (Reuters/Shaam News Network/Handout)

Edifici distrutti presso Khaldiye, Homs, 7 ottobre 2012 (Reuters/Shaam News Network/Handout)

Un appartamento distrutto nel quartiere di Karm al-Jabel, Aleppo, 28 ottobre 2012 (AP Photo/Narciso Contreras)

Un appartamento distrutto nel quartiere di Karm al-Jabel, Aleppo, 28 ottobre 2012 (AP Photo/Narciso Contreras)

Bambino terrorizzato dopo la distruzione della sua casa, quartiere Shaar, Aleppo, 13 ottobre 2012 (Zac Baillie/AFP/Getty Images)

Bambino terrorizzato dopo la distruzione della sua casa, quartiere Shaar, Aleppo, 13 ottobre 2012 (Zac Baillie/AFP/Getty Images)

Scarpa incollata al busto di Assad, Maarat al-Nu'man, Idlib, 17 ottobre 2012

Scarpa incollata al busto di Assad, Maarat al-Nu’man, Idlib, 17 ottobre 2012

Scarpe coperte di sangue presso l'ospedale di Tariq al-Bab, Aleppo, 1 novembre 2012 (AP Photo/Narciso Contreras)

Scarpe coperte di sangue presso l’ospedale di Tariq al-Bab, Aleppo, 1 novembre 2012 (AP Photo/Narciso Contreras)

"Pace ci manchi", città di Minbej, in mano ai ribelli, 10 ottobre 2012 (Tauseef Mustafa/AFP/Getty Images)

“Pace ci manchi”, città di Minbej, in mano ai ribelli, 10 ottobre 2012 (Tauseef Mustafa/AFP/Getty Images)

Un membro dell'Esercito libero siriano si rivolge a una donna, città di Harem, 26 ottobre 2012 (Reuters/Asmaa Waguih)

Un membro dell’Esercito libero siriano si rivolge a una donna, città di Harem, 26 ottobre 2012 (Reuters/Asmaa Waguih)

Rawan Malek, 4 anni, fuggita con i suoi genitori e ora presso il villaggio di Atmeh, 7 novembre 2012 (AP Photo/ Khalil Hamra)

Rawan Malek, 4 anni, fuggita con i suoi genitori e ora presso il villaggio di Atmeh, 7 novembre 2012 (AP Photo/ Khalil Hamra)

L'interno bruciato della chiesa di Kevork, quartiere al Midan, Aleppo, 30 ottobre 2012 (Reuters/George Ourfalian)

L’interno bruciato della chiesa di Kevork, quartiere al Midan, Aleppo, 30 ottobre 2012 (Reuters/George Ourfalian)

Linea di fuoco vista dal mirino di un cecchino, presso Karm al-Jebel, Aleppo, 2 novembre 2012 (AP Photo/Narciso Contreras)

Linea di fuoco vista dal mirino di un cecchino, presso Karm al-Jebel, Aleppo, 2 novembre 2012 (AP Photo/Narciso Contreras)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...